Un candidato non particolarmente adatto per un determinato posto potrà comunque esser utile per coprire un bisogno futuro. Perciò, conservare le candidature che possono avere un potenziale futuro all’interno dell’archivio, è primordiale per la vostra strategia di individuazione dei talenti. Ma costruire un archivio di talenti non è sufficiente, bisogna in seguito animarlo regolarmente e instaurare una relazione con il candidato di qualità.

Come definire il concetto di “archivio candidati“? Quali sono i consigli da seguire per animare il proprio archivio? Quali vantaggi può apportare una strategia di Talent Nurturing? Kioskemploi vi guida nella realizzazione della vostra strategia.

1. Archivio candidati: definizione

Per definizione, un archivio candidati è il database di un’impresa che centralizza i profili dei candidati interessanti. Si tratta di una grande CVteca nella quale gli HR possono recarsi per cercare i talenti che corrispondono ai loro bisogni di recruiting.

Il nostro recruiting software GestMax permette di centralizzare tutte le candidature che desiderate conservare. Così, avrete a disposizione una Cvteca personalizzata. Quest’ultima permette di trovare i profili interessanti grazie ad un motore di ricerca preciso. Potete in particolare combinare più criteri o realizzare delle ricerche per parole chiave. Potete allo stesso modo creare dei sotto-archivi, per esempio di categorie professionali, per facilitare le vostre ricerche (per esempio, “sviluppatori”, “commerciali”, “freelancer”). Questo motore di ricerca avanzato vi permetterà di ritrovare dei profili molto precisi.

Un archivio di talenti rappresenta una risorsa primaria per sviluppare l’employer branding e gestire le relazioni con i candiati. I selezionatori hanno tutto l’interesse a sfruttare questo archivio per far conoscere le proprie opportunità, e suscitare l’interesse dei talenti attraverso azioni mirate.

È ciò che chiamiamo una strategia di “Talent Nurturing”.

talent-nurturing

2. Realizzare una strategia di « Talent Nurturing »

Il principio

Il « Talent Nurturing » è basato sul concetto di Marketing di « Lead Nurturing ». Il principio: una volta raccolti i lead attraverso una strategia di contenuto o di acquisizione, l’obbiettivo è di farli “crescere” apportando delle informazioni mirate per raggiungere un risultato (generalmente l’acquisto).

All’interno di una strategia di “Talent Nurturing”, lo scopo sarà quello di mantenere attivi i lead ottenuti ( cioè i candidati che hanno realizzato una candidatura spontanea o risposto ad un’offerta). Come un professionista del marketing lo farebbe ocn una prospetto, bisognerà mantenere il loro interesse e farli diventar perte dell’employer banding attraverso contenuti mirati.  La finalità è quella di creare una relazione con il candidato qualitativa e di dare la voglia al talento di raggiungervi.

I vantaggi

Prendersi il tempo di realizzare una strategia di “Talent Nurturing” e animare il vostro archivio regolarmente vi apporterà numerosi vantaggi e benefici:

  • Risparmiare tempo e denaro

Sfruttare il vostro archivio vi permetterà di realizzare degli importanti risparmi potenziali.

Infatti, accorciate il processo di recruiting poichè evitate la fase di pubblicazione, ricezione e cernita delle candidature.

In più, risparmiate il denaro legato alla pubblicazione della vostra offerta di lavoro sui media. Dato che la maggior parte dei candidati dell’archivio provengono da campagne di acquisizione precedenti, risparmiate costi supplementari.

Un recruiting software come GestMax vi permette di cercare all’interno del vostro archivio i profili corrispondenti ai vostri criteri. Dispone allo stesso modo di uno strumento di Rating che permette di realizzare un “matching” tra i profili presenti nel vostro archivio e i vostri criteri di ricerca.

  • Mettere in evidenza l’employer brand

marketing-RH

Animare il proprio archivio può esser benefico per la valorizzazione dell’employer brand. Vi permette infatti di creare dell’interazione con i futuri talenti. Le imprese possono così comunicare con candidati passivi sulle opportunità del posto, le attualità dell’impresa, le differenti professioni… posizionandosi quindi come un datore di lavoro attrattivo e attento ai propri candidati potenziali.

  • Aggiornamento regolare dell’archivio

L’archivio dei candidati deve esser aggiornato e evolvere in continuazione. Infatti, il CV dei candidati evolve regolarmente, così come i loro obbiettivi professionali. Perciò, dovete sollecitare regolarmente i vostri candidati per invitarli ad aggiornare il proprio CV.

I nostri software GestMax sono configurati per inviare email di promemoria automatiche ai candidati, invitandoli a connettersi al proprio spazio candidato per aggiornare il proprio CV.

In più, in seguito all’entrata in vigore della GDPR a maggio 2018, i dati dei candidati devono esser eliminati dopo due anni se non si sono espressi a riguardo. Perciò, chiedendo loro di aggiornare i propri dati, sarete conformi al regolamento europeo.

3. I nostri consigli per animare il vostro archivio (infografia)

Infografia: 6 modi per animare il vostro archivio candidati

4. Per andare oltre…

I nostri recruiting software vi permettono di animare il vostro archivio quotidianamente facilitando la comunicazione con i potenziali candidati. Attraverso il software, avete la possibilità di inviare comunicazioni mirate o di massa per email, SMS o di generare delle lettere. Tutti i vostri scambi saranno registrati e centralizzati nel sistema.

L’animazione del vostro archivio deve esser parte integrante della vostra strategia di Inbound Recruiting, che consiste nel suscitare l’interesse dei candidati per la creazione di contenuti mirati. Se desiderate saperne di più a riguardo, vi invitiamo a consultare il nostro e-book. “Inbound Recruiting: come attirare i migliori talenti?”

 Scaricare l’ebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *